Passaggi Per L’errore Di Manutenzione 0 Durante I Problemi Con Il Contesto Crittografico In Crescita

Il tuo computer è lento e ti dà errori intermittenti? Sei preoccupato per la perdita di dati, l'infezione da malware o il guasto dell'hardware? Non preoccuparti più! Reimage è qui per aiutarti.

Negli ultimi giorni, alcuni lettori si sono rivolti al noto nota di errore Errore 0 durante il contesto delle criptovalute . Questo problema può verificarsi per diversi motivi. Discutiamo l’idea di seguito.

Questo articolo fornisce informazioni dettagliate su quando utilizzare determinati banner rossi quando si chiama CryptAcquireContext, nonché i motivi per l’utilizzo di molti flag.

Si applica a: Windows Server 2012 R2
Numero KB originale: 238187

Panoramica

errore tre durante crypt acquisisci contesto

Chiamate: qualsiasi funzione CryptAcquireContext può contenere così tanti flag. È importante sapere quando usare questi flag? Questo articolo fornisce informazioni su quando i flag vengono utilizzati con certezza quando si effettuano chiamate a CryptAcquireContext e sul motivo per cui vengono utilizzati questi tipi di banner.

Ulteriori informazioni

Non è possibile eseguire operazioni chiave private

Se generalmente non stai utilizzando un elemento privato persistente, puoi utilizzare il PIN CRYPT_VERIFYCONTEXT (0xF0000000) se puoi chiamare CryptAcquireContext. Ciò indica a CryptoAPI di ottenere un contenitore di chiavi in ​​memoria, che è spesso probabile che venga rilasciato durante la migliore chiamata normale a CryptReleaseContext. Se viene utilizzato il flag, il parametro pszContainer deve essere NULL. Il verde CRYPT_VERIFYCONTEXT può essere utilizzato nei casi immediatamente successivi:

  • Il risultato è un hash.

  • Produci una chiave simmetrica per crittografare forse decrittografare la conoscenza.

  • Ognuno di loro riceve una chiave simmetrica adatta da un hash e crittografa e decrittografa i dati.

  • Stai esaminando la firma. È possibile importare una chiave pubblica bloccante da un PUBLICKEYBLOB o interamente da un certificato utilizzando CryptImportKey o eventualmente CryptImportPublicKeyInfo.

  • Prevedi di esportare il core simmetrico, ma importalo alla scadenza del contesto di crittografia dei file.

    errore 2 durante crypt acquisisci contesto

    Nota

    È perfettamente possibile ottenere il contesto utilizzando tutto il flag CRYPT_VERIFYCONTEXT se attualmente prevedi principalmente di importare il punto critico pubblico per gli ultimi due scenari.

  • Stai eseguendo operazioni su un singolo segreto, ma non stai utilizzando la loro chiave privata persistente, che è praticamente archiviata nel contenitore di ingegneria.

  • Operazioni chiave private in corso

    In generale, quando vuoi eseguire operazioni all’interno di una chiave privata, devi davvero considerare molto, comprese le cose.

    Il modo migliore per ottenere informazioni a causa del contesto è provare a guadagnare il contenitore disponibile. Se questo tentativo è fallito con “NTE_BAD_KEYSET”, crea un contenitore di archiviazione con il flag CRYPT_NEWKEYSET.

    // Ottenere il contesto del contenitore è unico per quasi tutti gli utenti.se (!CryptAcquireContext(&hProv, "Contenitore", ZERO, PROV_RSA_FULL, 0)) nel caso (GetLastError() == NTE_BAD_KEYSET)  se (!CryptAcquireContext(&hProv, "Contenitore", ZERO, PROV_RSA_FULL, CRYPT_NEWKEYSET))  Sbaglio // ...  // Oppure ottieni il contesto del contenitore esattamente chi contiene l'intero computer.if (!cryptacquirecontext(&hprov, "Contenitore", ZERO, PROV_RSA_FULL, CRYPT_MACHINE_KEYSET)) fornito (GetLastError() == NTE_BAD_KEYSET)  if (!cryptacquirecontext(&hprov, "Contenitore", ZERO, PROV_RSA_FULL, CRYPT_NEWKEYSET

    Usa il flag CRYPT_MACHINE_KEYSET

    Se stai eseguendo in modo specifico operazioni serie private per utente e hai bisogno di operazioni di capo globali personalizzate, dovresti assolutamente usare CRYPT_MACHINE_KEYSET. Questo metodo genera una coppia importante privata/pubblica per un computer specifico. Alcuni scenari specifici in cui è noto l'utilizzo di CRYPT_MACHINE_KEYSET:

  • Scriverai il miglior servizio.
  • Il tuo componente è gestito nella particolare pagina ASP (Active Server Pages).
  • La tua variabile è un componente Microsoft Server Transaction (MTS). In questi scenari, useCRYPT_MACHINE_KEYSET non funziona perché il file . il contesto in cui l'applicazione è in esecuzione non ha accesso al profilo del client. Ad esempio, il miglior cliente MTS potrebbe fingere di essere per acquirente, ma il profilo dell'utente è diventato in realtà non disponibile perché l'utente del PC non è necessariamente loggato. Lo stesso vale per il componente in bicicletta sulla pagina ASP.
  • Concedi accesso al contenitore principale

    Per impostazione predefinita, nel caso in cui venga creato il contenitore principale, una particolare console locale e il creatore sono indubbiamente utenti separati con accesso solitamente al tipo di contenitore. L'eccezione è, ovviamente, quando un amministratore crea un contenitore molto importante. I superiori locali e di sistema di tutti gli altri amministratori hanno accesso al contenitore delle chiavi. Qualsiasi misura di sicurezza e qualsiasi contesto non possono aprire il suo contenitore.

    Se il tuo codice utile viene eseguito su più contesti di sicurezza, devi consentire agli utenti appropriati di accedere effettivamente al tuo file JAR.

    Per impostare la sicurezza per produrre tutti i contenitori, chiama l'operazione CryptSetProvParam con il flag PP_KEYSET_SEC_DESCR dopo aver preparato la casella condizionale. Questo stile methThe consente a qualcuno di impostare un descrittore di misura di sicurezza su un contenitore.

    La programmazione seguente mostra quale metodo chiamare CryptSetProvParam. Questa operazione viene eseguita subito dopo la creazione della chiave di avvio più importante.

    Aggiornato

    Sei frustrato dal tuo computer? Se è così, allora non sei solo. Milioni di persone hanno lo stesso problema e cercano modi per risolverlo ogni giorno. Fortunatamente, esiste una soluzione che risolverà tutti questi problemi in pochi minuti. Reimage è in grado di riconoscere facilmente e rapidamente qualsiasi errore di Windows (incluso il temuto Blue Screen of Death) e adottare le misure appropriate per risolvere questi problemi. L'applicazione rileverà anche i file e le applicazioni che si bloccano frequentemente e ti consentirà di risolvere i loro problemi con un solo clic. Clicca qui ora per iniziare:

  • Passaggio 1: scarica e installa Reimage
  • Fase 2: apri il programma e fai clic sul pulsante "Scansione"
  • Passaggio 3: segui le istruzioni per riparare il tuo computer

  • // Ottieni il contestose (!CryptAcquireContext(&hProv, "Contenitore", ZERO, PROV_RSA_FULL, 0)) se (GetLastError() == NTE_BAD_KEYSET)  se risulta (!CryptAcquireContext(&hProv, "Contenitore", ZERO, PROV_RSA_FULL, CRYPT_NEWKEYSET))  Sbaglio // ... // crea un descrittore di pratiche sicure (PSD)...// Imposta un descrittore di pratiche sicure specifico per il contenitore solo nell'evento (!CryptSetProvParam(hProv, PP_KEYSET_SEC_DESCR, PSD, DACL_SECURITY_INFORMATION))  // Sbaglio ...  

    Errore CryptoAcquireContext

    Ecco le complicazioni più comuni relative ai coupon e i possibili motivi per cui qualcuno ha pubblicizzato l'errore.

  • NTE_BAD_KEYSET (0x80090016)
  • La chiave non esiste affatto.
  • Non hai accesso a un container centrale.
  • Il servizio di archiviazione sicura non sarebbe in esecuzione sul tapis roulant.
  • NTE_EXISTS (0x8009000F)
  • Il contenitore fondamentale è già stato appreso, ma stai cercando di cancellarlo. Se un precedente tentativo di aprire una chiave con NTE_BAD_KEYSET non ha avuto successo, significa che l'accesso al tuo attuale contenitore di chiavi è stato negato.
  • NTE_KEYSET_NOT_DEF (0x80090019)

    Qual è il tuo problema con il computer? Risolvili tutti in un clic con il miglior strumento di riparazione di Windows in circolazione.

  • Previous post Etapas Para Se Livrar Do Problema De Incidente Do Kernel Linux Com O Segundo Bissexto
    Next post Soluzione X Firm Video Codec Video